Prof. Davide Manfredi

Pensa alla tua giornata. Una tua giornata tipo, una giornata come qualsiasi altra. Sveglia, colazione, pronto per uscire. Corsa al pullman, sei in ritardo. Ore 8:00, suona la campanella, prima ora, interrogazione di storia. Interroga in storia? Quando lo ha detto? Non fa niente, gioca la giustifica. Seconda, terza, quarta, quinta, sesta ora. Come ci arriva uno a fare educazione fisica alla sesta ora?

Pranzo. Riparti, hai 10 minuti per raggiungere il centro sportivo. Corri, salta, nuota, lancia. L'allenatore dice che non sei concentrato oggi, farai meglio la prossima volta. Torna a casa, rispondi ai messaggi, guarda i social.

Apri, like, commenta, chiudi. Perché gli altri sono felici e tu oggi proprio per nulla? Sorridi, selfie, condividi. Ora anche tu fai parte dei felici. Compiti, cena, YouTube, letto. Complimenti, hai completato la tua giornata.

Diciamocelo, una giornata vista così è proprio deprimente, una catena di montaggio di eventi. Fortunatamente non siamo macchine. Dietro ogni singola azione della nostra vita c'è un mondo complesso, spesso invisibile, spesso inconsapevole o difficile da decifrare. Alcuni buontemponi hanno cercato di dare un po' di ordine a questo mondo complesso, ma ahimé, la strada è ancora lunga.

C'è chi tira in ballo l'inconscio, chi la genetica, comunque qualcosa che c'è dentro di noi, da cui non possiamo scappare. Chi gli stimoli provenienti dal mondo in cui viviamo, che ci condizionano. Chi invece è più ottimista, e ci parla di una molla che ci fa muovere, un fuoco che abbiamo dentro, che si chiama passione, motivazione, autorealizzazione. Chi ancora guarda da un po' più lontano quello che ci accade e che ci parla di gruppi, di sistemi, o addirittura di fenomeni sociali.

È un bel casino vero? Che ne dite se proviamo a capirci qualcosa di più? Vi aspetto tutti i martedì, dalle 14.15, nel workshop al piano terra.

Ottobre 22, 2018

We are all different and that's awesome!

"Lo stereotipo nasce da un’immagine, si clona in un’altra e poi in un’altra ancora, finisce…
Ottobre 09, 2018

"Non è educazione, è bulimia"

Bulimia nervosa (dal DSM V): disturbo dell'alimentazione e della nutrizione che si caratterizza da ricorrenti…

Back to top