“Leggevo la tua vita, sfogliando i tuoi occhi.”

Edizione sperimentale rivolta alla classe 4LSU


Giovedì 6 giugno dalle 10.00 alle 12.00

Canossa Campus (Biblioteca, Emeroteca, Cortile)


Ogni partecipante potrà prenotare un massimo di 2 libri. Sarà cura degli organizzatori accompagnare ogni lettore all'incontro con il libro selezionato La Biblioteca Vivente è una proposta delle studentesse e degli studenti del Laboratorio di Lettura


Che cos’ è una biblioteca vivente?

La biblioteca vivente è un metodo innovativo, semplice e concreto per promuovere il dialogo, ridurre i pregiudizi, rompere gli stereotipi e favorire la comprensione tra persone di diversa età, sesso, stili di vita e background culturale.


Come funziona?

La biblioteca vivente si presenta come una vera biblioteca, con i bibliotecari e un catalogo di titoli da cui scegliere. La differenza sta nel fatto che per leggere i libri non bisogna sfogliare le pagine ma... parlarci, perché i libri sono persone in carne ed ossa! Questi “libri viventi” vengono “presi in prestito” per la conversazione: ogni lettore sceglie il suo libro.


Quanto dura?

La conversazione, cioè la lettura di un libro vivente, dura circa 20 minuti.


Chi sono i libri viventi?

I libri viventi sono persone consapevoli di vivere situazioni soggette a stereotipi e pregiudizi. Desiderosi di scardinarli, essi si rendono disponibili a discutere le proprie esperienze e i propri valori con gli altri. Non scaffali di libri di carta, ma libri viventi, persone. La narrazione di storie che hanno incontrato il pregiudizio diventa dialogo.

Back to top